Anna Grazia Longobardi

Visual & UI Designer @ weBeetle



LIGHTNING TALK ⚡

Verso l’interfaccia e oltre: crescere videogiocatrice, diventare UI Designer

28 anni da gamer. 10 da designer. Potrei dire che ho più seniority con il controller che con i vettori.

La verità è che quei 28 sono stati fondamentali per i 10. Da Monkey Island a Donald Norman, passiamo per The Sims e il Flat Design fino al volo dell’angelo di Assassin’s Creed e l’Invisible UI.

Un viaggio tra i concetti di accessibilità, coerenza e scheumorfismo nel design delle interfacce, facendo riferimento all’evoluzione delle tecnologie e all’esperienza utente. Una riflessione sull’importanza della multisensorialità e dell’esperienza emotiva nel processo di formazione dei ricordi e della contaminazione tra esperienza ludica e l’evoluzione della propria identità professionale.

Un atto di gratitudine verso i videogiochi e chi li ha creati, verso la contaminazione tra valore dell’esperienza ludica e design delle interfacce nel plasmare la memoria e l’esperienza degli utenti. La narrazione di come l’esperienza da gamer ha influenzato la mia esperienza da UI Designer.



BIO

Anna Grazia Longobardi ha studiato “Design della comunicazione” indirizzo “Graphic Design” presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dopo il master in “Game Design” presso “The Guru Lab” di Napoli, ha iniziato come UI Designer per una startup nel settore dei videogiochi, passando poi come Visual Designer per eventi fieristici. Dal 2018 è UI & Visual Designer in weBeetle.



Anna Grazia Longobardi su: MediumLinkedinXInstagram

Supporta Coderful

Diventa nostro sponsor, sei ancora in tempo per farlo

Scrivici una mail Scarica il booklet